Nectarea olio extravergine d'oliva

Approfondimenti e riscontri scientifici


In aiuto alle ossa e all'osteoporosi
l'olio extravergine d'oliva

Molteplici gli effetti benefici sulla salute umana dell'olio vergine di oliva, in quanto Ŕ in grado di prevenire e combattere tutta una serie di patologie. Tra queste, come evidenzia una ricerca dell'UniversitÓ di Cordoba (Spagna), anche l'osteoporosi, alterazione degenerativa delle ossa, caratterizzata da una perdita della densitÓ ossea, che pu˛ aumentare il rischio di fratture. Si stima che circa 75 milioni di persone ne soffrono in Europa, Stati Uniti e Giappone, generalmente soggetti di sesso femminile in etÓ avanzata o in postmenopausa.
Cordoba olio extravergine ossa osteoporosiQuesto nuovo studio, pubblicato su Osteoporosis International, dall'equipe diretta dal dottor Santiago-Mora, getta luce sulle proprietÓ di alcuni composti dell'olio d'oliva: i polifenoli e l'oleuropeina, sostanze ritenute capaci di stimolare le cellule responsabili della formazione ossea. A tale scopo sono stati eseguiti test in vitro su cellule staminali del midollo osseo umano, trattate con diverse concentrazioni di oleuropeina. Le osservazioni hanno permesso di scoprire come tale sostanza provocasse un aumento nella differenziazione degli osteoblasti, cellule responsabili della formazione ossea, e nel contempo una riduzione nella differenziazione degli adipociti, le cellule dove viene immagazzinato il grasso.
In pi¨, i ricercatori sostengono come l'applicazione di oleuropeina abbia influenzato direttamente l'espressione dei geni che regolano la produzione di osteoblasti.
A conclusione dello studio, i ricercatori ribadiscono che: 'I nostri dati suggeriscono che l'oleuropeina, molto abbondante nei prodotti dell'olivo presenti nella dieta mediterranea tradizionale, potrebbe prevenire la perdita ossea legata all'etÓ e l'osteoporosi'.?


Chiudi finestra