Nectarea in Gourmet Nectarea in Erboristeria Nectarea in Farmacia Nectarea in Gastronomia
Ottimo per la prevenzione in salute e per il benessere
L'olio evo, grazie all'elevato contenuto in antiossidanti, protegge dalle malattie cardiovascolari e contrasta i meccanismi d’invecchiamento cellulare. Non solo, i grassi in esso contenuti sono quelli che aiutano ad aumentare i livelli di colesterolo HDL (quello "buono") e ad abbassre l'LDL ("cattivo"). A queste proprietà si aggiungono poi l’azione antinfiammatoria e la capacità di favorire la digestione aumentando la produzione di bile e di promuovere la salute delle ossa migliorando l’assorbimento del calcio. Inoltre aiuta e contribuisce a prevenire alcune forme tumorali, come quella al seno, nelle donne, e alla prostata, negli uomini.

Azione antinfiammatoria, emolliente, protettiva e di stimolo
Sono molteplici gli organi e gli apparati che ne traggono vantaggio, si ha infatti un'azione antinfiammatoria, emolliente, protettiva e di stimolo su: Nectarea protegge
  • il Pancreas, per la produzione di maggiori quantità di enzima digestivo;
  • la Cistifellea per il riversamento della bile nell'intestino;
  • la Mucosa che riveste la superficie interna dello stomaco e dell'intestino;
  • il Fegato per una maggior produzione di bile;
  • contrasta la Gastrite e l'Ulcera gastrica per via dell'efficace azione protettiva;
  • difende il corpo da alterazioni cutanee;
Prevenzione delle malattie cardiovascolari e dell'arteriosclerosi
I benefici in termini di prevenzione e protezione dalle malattie cardiache, cardiovascolari e arterosclerosi sono oramai riconosciute e consolidate. Grazie ai suoi antiossidanti (tocoferoli, Protezione malattie cardiovascolaricomposti fenolici, carotenoidi e squalene), viene svolta un’importante azione biologica, in quanto essi intervengono come antiossidanti diretti, potenziano il retinolo e il betacarotene, proteggono l’alfa-tocoferolo, legano ioni metallici catalizzanti la formazione di radicali liberi, abbassano i livelli di colesterolo e inibiscono l’ossidazione dell'LDL (colesterolo "cattivo"). L’alimentazione in cui è ampiamente usato favorisce una diminuzione di oltre il 60% delle morti per infarto. La maggior parte della patogenesi vascolare va attribuita all’occlusione vasale, determinata dalle LDL ossidate, che si depositano sulle pareti delle arterie. L’acido oleico contenuto riduce le LDL totali, inoltre riduce l’adesione dei monociti alla parete vascolare, impedisce la formazione della placca ateromatosa e aumenta le HDL (il colesterolo "buono").
Approfondimenti e riscontri scientifici


Riduzione del rischio di diabete di tipo 2
Le diete con olio evo hanno dimostrato un effetto benefico per il trattamento dell'insulinoresistenza, generalmente associata ad obesità addominale. Questi fattori entrano nella patogenesi del diabete di tipo II, una patologia che, Olio Extravergine e diabetenei paesi industrializzati, sta assumendo proporzioni endemiche e che costituisce un importante fattore di rischio delle malattie ischemiche cardiovascolari. Le indicazioni dietetiche per i pazienti affetti da diabete di tipo II prevedono di solito un aumento dell'apporto di carboidrati complessi e di fibre e una diminuzione dei grassi, in particolare di quelli saturi. Studi recenti dimostrano tuttavia che una dieta in cui predominano gli acidi grassi monoinsaturi e relativamente ricca di grassi (40% dell'apporto calorico totale) non soltanto può essere più facile da accettare, ma può migliorare l'equilibrio glicemico e ridurre il fabbisogno di insulina.
Approfondimenti e riscontri scientifici


Utile alleato contro i tumori
E' ampiamente dimostrato che una dieta corretta è in grado di aiutare ad eliminare il 25% dei tumori e soprattutto come l’utilizzo dell’olio evo possa essere un importante coadiuvante di Protezione tumori e cancroalcuni processi che possono inibire l’insorgenza del cancro, oltre ad essere di aiuto alla prevenzione. Poiché nel 20% dei tumori alla mammella, ad esempio, è espresso l’HER2, un recettore della crescita che stimola la cellula cancerosa a proliferare, è appurato come l’olio di oliva inibisca l’iper-espressione, ovvero l’eccesso di questo recettore, che favorisce il processo di cancerogenesi. Dal punto di vista terapeutico, inoltre, l’olio di oliva coadiuva l’azione del farmaco Herceptin che interferisce con il recettore HER2, bloccando la proliferazione del tumore della mammella. L’olio evo è dotato di componenti assolutamente efficaci non solo nella prevenzione – attraverso l’acido oleico e gli antiossidanti – ma anche nella cura del cancro, favorendo l’azione di alcuni farmaci che si usano contro il tumore”. Sono quindi soprattutto gli oncologi a consigliare di non far mancare mai sulla propria tavola l'olio evo, grazie infatti al suo effetto antiossidante, è in grado di fornire una valida protezione contro molti tipi di tumori (mammella, pancreas, prostata, stomaco, colon).
Approfondimenti e riscontri scientifici


Ottimo anche per le ossa
Ossa e osteoporosiRecenti studi hanno dimostrato quanto l’olio extravergine d’oliva faccia bene alle ossa, soprattutto per prevenire patologie come l’osteoporosi. Il problema delle ossa fragili interessa molte più persone di quanto si possa credere. Sono molte, per esempio, le donne con l’osteoporosi – ma anche gli uomini non ne sono esenti. Poi, la perdita di densità minerale ossea che interessa le persone anziane espone a tutta una serie di rischi, tra cui la predisposizione alle fratture. In modo preventivo, l'olio extravergine di oliva può davvero promuovere la salute delle ossa.
Approfondimenti e riscontri scientifici


Le qualità antinfiammatorie
Olio antinfiammatorioSulla rivista "Nature" è stata pubblicata di recente una notizia che esalta alcune proprietà dell'olio extravergine legata a una molecola in esso contenuto, l'oleocantale. L'oleocantale è una sostanza che dà il caratteristico sapore "pungente" di alcune qualità d'olio. La concentrazione di questa sostanza non è uguale in tutti gli oli extravergine, più è altra la concentrazione, più si percepisce il gusto pungente. L'oleocantale contenuto nell'olio extravergine è un antinfiammatorio simile all'ibuprofene, inoltre sembrerebbe. La molecola dell'oleocantale, è stata individuata e battezzata con quel nome dai ricercatoti del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia.
Approfondimenti e riscontri scientifici


Contro l'invecchiamento
Olio antinfiammatorioL'olio extravergine di oliva (evo) è tra tutti gli oli vegetali quello più digeribile da parte dell'organismo umano. Oltre ai trigliceridi e grassi polinsaturi, contiene infatti sostanze antiossidanti come vitamina E, polifenoli, fitosteroli, clorofille e carotenoidi, che esplicano un'azione protettiva per il nostro organismo. Per mezzo di questi elementi l'olio extravergine di oliva può concorrere a bloccare l'attività dei radicali liberi, cioè i composti chimici responsabili dell'invecchiamento delle cellule. Esso assicura l'assunzione di buone quantità di grassi (in grado di fornire apporti ottimali di calorie) e di alcune vitamine (A, D, E, K) normalmente veicolate dalle sostanze grasse, di cui facilmente nell'anziano si può instaurare la carenza, con danno per la salute.
Approfondimenti e riscontri scientifici


Per contrastare la dermatite
L'olio extravergine d'oliva potrebbe essere usato efficacemente anche per la cura della dermatite seborroica, malattia cutanea Olio anti dermatitedi diffusa incidenza. A queste conclusioni sono arrivati due ricercatori italiani, Ferdinando Ippolito e Silo Paschi del prestigioso Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma, che hanno condotto una ricerca durata circa trent'anni. Secondo lo studio,alla base della dermatite seborroica ci sarebbe un deficit ematico di sostante antiossidanti e di acidi grassi polinsaturi, sostanze che si trovano nell'olio extravergine di oliva. In pratica, la dermatite seborroica potrebbe essere curata con l'olio extravergine in un trattamento combinato dietetico, farmacologico e cosmetico.


...infine, anche come blando lassativo
L'olio di oliva ha un'azione blandamente lassativa; per ottenere quest'effetto abbastanza insolito e normalmente non ricercato, dev'essere assunto a stomaco vuoto e a dosi di circa 30 ml nell'adulto.



Offerta speciale

Nectarea condimento Nectarea cosmetico Nectarea salutare Nectarea cucina

Menu Nectarea